Come indicizzare un sito su Google i primi passi per apparire in SERP

Come indicizzare un sito su Google: i primi passi per apparire in SERP

Lindicizzazione naturale di un sito, richiede tempo e pazienza. Si tratta di un processo che può durare diversi mesi, se non addirittura degli anni. Saper come indicizzare un sito su Google, significa aver capito cos’è e come funziona la Seo e soprattutto la sua grande importanza. L’indicizzazione parte dalla conoscenza da parte dei crawler (software utilizzati da Google per scansionare i siti) dei contenuti di ogni singola pagina. Perchè questo avvenga è necessario assicurarsi che i crawler abbiano accesso alle pagine del sito.

Come indicizzare un sito su Google utilizzando Search Console

La prima cosa da fare è quella di creare un account Gmail e registrarsi su Search Console di Google (prima nota come Strumenti per i Webmaster). Su Search Console è possibile controllare lo stato dell’indicizzazione, eventuali problemi con la Sitemap, ecc…

Quest’ultima è di vitale importanza per un sito nel processo di indicizzazione su Google. La Sitemap è il documento di riconoscimento di un sito. Contiene l’elenco di tutte le pagine presenti sul sito e serve a far conoscere al motore di ricerca tutti i suoi contenuti. Quindi una delle prime cose da fare è quella di creare la Sitemap e farla leggere a Search Console. Se il sito è realizzato con il cms WordPress, il consiglio è quello di utilizzare il plug di Seo Yoast, che crea quasi automaticamente la sitemap da inviare tramite la Search Console.

La scansione degli URL

Se su un sito sono state create delle nuove pagine, o aggiunti dei contenuti recenti, è buona norma chiedere a Google di effettuare una scansione. Il processo prevede:

creare un account sulla Search Console

navigare su “controllo URL”

digitare l’indirizzo da inviare

eseguire la scansione (Recupero dei dati dall’indice Google)

Cliccare su “invia richiesta di indicizzazione”

é possibile inviare la richiesta di indicizzazione di un solo link, oppure di tutte le pagine ad esso collegate.

Ottimizzazione della Seo On-site

Importante tanto quanto quella esterna, la Seo On-site è la base cementizia sulla quale costruire la struttura di un corretto e valido piano di indicizzazione. Anche in questo caso viene in aiuto il plug in Seo Yoast se la piattaforma utilizzata per creare il sito è sempre WordPress.

Offre numerosi strumenti, tra i quali anche quello di collegare il proprio sito a Google Search Console e inoltre aiuta nella creazione della Sitemap. Con questo plug in è facile inserire la Meta Description, il Title tag e la key focus sulla quale lavorare.

Come indicizzare un sito su Google attraverso link interni ed esterni

Per l’indicizzazione di un sito è importante avere link interni e link esterni. Conviene, ad esempio, fare sin da subito una buona attività di link building per ricevere link da siti di settore autorevoli. Google interpreta questa attività come un segnale di qualità ed autorevolezza, soprattutto se il link provengono da siti fidati e molto conosciuti.

Esistono molti modi per migliorare la qualità di un sito percepita dal motore di ricerca. Per iniziare a muovere i primi passi in questo intrigante e complesso mondo è importante tenersi sempre aggiornati e al passo con le novità richieste da Google.