La carta da imballo e spedizioni a regola d'arte

La carta da imballo e spedizioni a regola d’arte

La carta da imballo è lo strumento ideale sia per preparare delle spedizioni a regola d’arte, sia appunto per creare degli imballaggi perfetti a prova di danni/rotture. Ma quali sono le caratteristiche principali di questo utilissimo strumento e tutte le destinazioni d’uso alternative? Scopriamolo insieme!

Carta da imballo caratteristiche tecniche

La principale caratteristica tecnica della carta da imballo è l’elevata resistenza, la quale protegge il pacco non solo da urti, ma anche da acqua, agenti atmosferici e aperture accidentali.

In più ha solitamente un lato liscio ed uno più ruvido; quest’ultimo permette di scrivere facilmente i dati del mittente/destinatario con qualunque penna o pennarello, di applicare etichette e di far fissare perfettamente il nastro adesivo.

Non bisogna inoltre scordare che il lato ruvido della carta da pacco garantisce una maggior presa da parte del personale addetto alle spedizioni, riducendo in questo modo il rischio di cadute involontarie.
Infine questa tipologia di carta è perfettamente in grado di adattarsi alla forma dell’oggetto da avvolgere.

Se questo è però particolarmente fragile, si consiglia di utilizzare una scatola e del materiale protettivo come polistirolo, pluriball oppure della carta da imballo appallottolata da collocare negli spazi vuoti.

Carta da imballo: i modelli

Due esempi di carta da imballo, ossia:

bianca: è appunto in colore bianco e si presta all’imballaggio di oggetti a minor rischio rottura come peluche, indumenti e via discorrendo.
Il suo colore è dato dallo sbiancamento della cellulosa. Tuttavia tende a far intravedere il contenuto della spedizione e a strapparsi più facilmente;

Avana: si tratta della tradizionale carta da imballo color marrone, il quale è dovuto alla cellulosa grezza. Questa versione di carta da pacchi garantisce assoluta resistenza e privacy, in quanto tende a celare completamente il contenuto.

Per quanto riguarda invece i formati ne esistono sia i fogli pretagliati, sia i rotoli di diverse metrature. I primi sono perfetti per le esigenze minime, mentre i secondi per imballare articoli più consistenti o per avere sempre a disposizione della carta da pacchi.

Se si effettuano spesso degli invii, si consiglia di acquistare un rotolo da ritagliare all’occorrenza.

Carta da imballo non solo per i pacchi

Data la sua spiccata versatilità, la carta da imballo non viene solo utilizzata per avvolgere ed imballare le spedizioni, ma anche per eseguire lavori di bricolage a casa, nelle scuole oppure in molte altre occasioni. È un materiale particolarmente apprezzato, in quanto economico, resistente e adattabile.

Nelle prossime righe viene illustrato qualche esempio:

– riempimento degli spazi vuoti nelle scatole: quando si deve spedire un oggetto o prepararsi ad un trasloco, può capitare che all’interno della scatola siano presenti degli spazi vuoti che permettono movimenti indesiderati, facilitando in questo modo danni o rotture, specie se si tratta di materiali fragili. Inserire della carta da imballo nei suddetti risolve efficacemente il problema.

Inoltre il destinatario, una volta ricevuta la merce, ha la possibilità di riciclare i fogli, dando così un notevole contributo all’ambiente;

– foderare scatole e fondi di armadi/cassetti per assicurare loro una durata più lunga. Inoltre quando arriva il momento di pulirli, basterà rimuovere il contenuto e sostituire il foglio di carta da imballo con uno nuovo;

– servire dolci o altre specialità gastronomiche: la carta da imballo è molto resistente non solo all’acqua, ma anche all’olio e ad altri ingredienti a base grassa. Questa caratteristica la rende dunque perfetta per servire dolci o specialità gastronomiche fritte, in quanto assorbirà efficacemente l’unto in eccesso. In più conferirà al piatto un aspetto rustico ed originale; si può infatti utilizzare sia sotto forma di fogli accartocciati, sia sotto forma di cono per un ottenere un effetto più ricercato;

– scopi di pasticceria, basti pensare alla realizzazione dei decori con il cioccolato. Basta infatti stendere un foglio di carta da pacco su una superficie piana, disegnare le creazioni desiderate con una sac a poche e far asciugare. Per un risultato ottimale si consiglia di utilizzare il lato liscio: le decorazioni si staccheranno in men che non si dica;

carta da regalo: la carta da pacco può diventare una valida alternativa alla carta da regalo, in quanto offre numerose possibilità di personalizzazione con disegni, applicazione di adesivi, nastri, fiori e molto altro ancora;

– realizzazione di opere di bricolage: la carta da imballo è perfetta da utilizzare nel bricolage, basti pensare alla creazione di bigliettini augurali, cartelloni o opere di scrapbooking per valorizzare le foto ricordo più belle;

block notes: un rotolo di carta da pacchi può diventare un pratico ed economico block notes da appendere ad una barra. Quando occorre un nuovo spazio vuoto basta strappare quello vecchio e il gioco è fatto;

– superficie protettiva: la carta da pacco è perfetta per proteggere le superficie durante l’imbiancatura o lo svolgimento di lavori che comportano la dispersione di materiale di scarto come la segatura.
Con questo semplice metodo si risparmieranno tempo e fatica;

– riparazione di vasi crepati: se un vaso si crepa, è possibile dargli nuova vita con alcuni ritagli di carta da pacchi, della colla vinilica ed un pennello.
Con questo semplice metodo tutte le crepe verranno riparate e l’oggetto potrà essere nuovamente utilizzato.