I posti da non perdere nel Cilento

I posti da non perdere nel Cilento

Il Parco Nazionale del Cilento è una delle perle del Tirreno, un luogo meraviglioso dove poter ammirare alcune bellezze uniche. Si tratta di un’area dal valore ambientale, ma anche paesaggistico e culturale letteralmente immenso. Un vero e proprio paradiso per chi ama la natura e il mare: un residence con piscina Cilento (come Baia Marticana) permette di godere di una delle zone più turistiche di tutta Italia. La caratteristica di quest’area è quella di essere del tutto selvaggia: allontanarsi dallo smog cittadino e dal caos è possibile, ancor di più vivere un’esperienza estremamente piacevole immersi nelle bellezze naturali del posto. Una terra densa di leggende e tanti miti che contribuiscono a renderlo uno dei territori migliori da scoprire. Ecco perciò alcuni consigli per una tappa turistica nel Cilento.

Alla scoperta di Paestum

L’area archeologica di Paestum è sicuramente uno dei luoghi principali per chi vuole scoprire tutta la bellezza del Cilento. In molti scelgono di risiedere in un residence con piscina Cilento proprio perché si ha modo di respirare un’area diversa rispetto a tutte le altre aree turistiche d’Italia. Riconosciuta dall’UNESCO anche come patrimonio dell’Umanità, la zona dei templi di Paestum è un vero e proprio tesoro. Qui c’è anche il Museo Archeologico che conserva alcune testimonianze storiche delle civiltà che sono passare in questa zona.
Va anche precisato che qui si può vivere un’esperienza culinaria molto particolare, ovvero assaggiare la tipica mozzarella di bufala locale. Qui sorgono una serie di caseifici lungo la strada che porta a Paestum: si può sentire il verso delle bufale, a testimonianza di una lavorazione accurata, volta a garantire prodotti di eccelsa qualità.

Le aree archeologiche di Ascea e Velia

Gli amanti dell’archeologia avranno pane per i loro denti nel Cilento. Queste sono una vera e propria raccolta di testimonianze storiche di grande rilevanza. Si può visitare l’area portuale, ma anche Porta Marina, le Terme Romane, l’Agorà e l’Acropoli. Una visita qui permetterà di fare un vero e proprio salto all’indietro nel tempo. Il valore storico di questo luogo probabilmente è inestimabile ed è perciò una delle aree più frequentate dai turisti che ogni anno provengono da ogni parte del mondo.

La bellezza di Punta Licosa

Questa è una piccolissima frazione di Castellabate che conta poco più di 70 abitanti. Il nome deriva dalla leggenda della Sirena Leukosa, che era una delle tre che incontrò Ulisse. Secondo la tradizione, sembra che lei si gettò da una rupe della costa per via di un amore mai corrisposto e il cui corpo sembra aver dato vita proprio all’isola di Licosa. Punta Licosa è un isolotto che emerge appena sul livello del mare: qui si trovano un faro e tutta una serie di ruderi. Anche qui, nel corso del tempo, sono stati rinvenuti una serie di resti che risalgono a tempi molto antichi. La zona costiera licosana è uno dei punti turistici più belli dell’intero Cilento e che finisce per essere la meta ideale per tantissime persone da tutto il mondo.

Grotte di Pertosa e Padula

La Certosa di Padula è famosa per essere la prima creata in Campania. Un pezzo storico importantissimo, patrimonio dell’Umanità UNESCO. Occupa una superficie molto ampia e costituisce senza dubbio uno dei monumenti barocchi più sontuosi. Presenta un ampio giardino con chiostro, una chiesa e soprattutto una serie di ambienti che permettono di assaporare un’atmosfera di tempi antichi. Abbinare alla visita a Padula, anche una passeggiata alle Grotte dell’Angelo a Pertosa potrebbe essere la migliore opzione. Proprio queste costituiscono un sito speleologico dove si può navigare un fiume sotterraneo: la particolarità di questo tour è che avviene a bordo di una barca che si muove trainata mediante un cavo di acciaio.

Scario e Sapri: bellezze marine uniche

Scario viene considerata da molti come la “Portofino del Meridione”. Luogo romantico e molto elegante dove poter vivere delle vacanze da sogno. Si trova in una posizione strategica nel Golfo di Policastro. Presenta un lungomare molto bello, oltre che attraente per via dei suoi negozietti e botteghe di artigiani del posto. Da lontano si può ammirare il meraviglioso Cristo di Maratea.
C’è poi anche la bellissima Sapri, ultimo comune della Campania prima di arrivare in Basilicata. Anche in questo caso si tratta di un posto dalla tradizione marina e dove si respira un’aria molto particolare. Luogo bellissimo e che è diventato ormai meta stabile di vacanze non soltanto per famiglie, ma anche per giovani e coppie che vogliono relax.

Come e quando è meglio scegliere gli infissi in pvc Previous post Come e quando è meglio scegliere gli infissi in pvc?
Cos'è e come chiedere un certificato del casellario giudiziale online Next post Cos’è e come chiedere un certificato del casellario giudiziale online