Domini gratis con Altervista, Blogger e Wordpress

Domini gratis con Altervista, Blogger e WordPress

La domanda può sembrare stupida, ma molti trovano molto difficile capire perché si debba pagare per un nome di dominio se il Web è gratuito? E a chi si deve pagare? In realtà non si acquista il nome di dominio, di base sono gratuiti, lo si affitta dal proprio registrar.

Il prezzo che paghi è per il servizio di instradamento del nome di dominio a un server effettivo e per lo spazio fisico occupato su dei server per “caricare” i file necessari alla gestione del sito web. Senza quel servizio un nome di dominio non porta da nessuna parte, devono indirizzare i visitatori al server giusto. Hanno bisogno di server per farlo, per cui paghi.

Il web non è gratuito. Costa fare soldi per farlo funzionare, sebbene questo costo sia distribuito su varie società che gestiscono i server Web . Acquistiamo un nome di dominio in modo da possederlo per un certo periodo di tempo e paghiamo la società con cui lo registriamo per ospitarlo sui loro server. Se il nome di dominio non si trova fisicamente su un server nessuno sarà in grado di raggiungere il tuo sito Web. Se queste aziende fornissero gratuitamente i nomi di dominio, come potrebbero permettersi di comprare e mantenere i loro server?

Il web, purtroppo, rispecchia la vita reale. Niente è gratuito, tutto ciò che lo fa funzionare costa una certa quantità di denaro per l’esecuzione. Esistono però dei portali che regalano i domini e anche lo spazio che li ospita. Ovviamente ci sono delle limitazioni. Normalmente i nomi che si scelgono sono sottodomini legati all’azienda che mette a disposizione gratuitamente lo spazio web. Ad esempio “nomescelto.aziendacheregalaildominio.com”. In secondo luogo ci sono poi delle limitazione sullo spazio concesso e su quello che si può pubblicare.

Se siete quindi un’azienda, ma anche un libero professionista, è sempre meglio acquistare un dominio, il suo nome, e lo spazio da gestire. I prezzi variano da poche decine di euro l’anno a qualche centinaia, a seconda dello spazio che si desidera e dal traffico web che gestiremo. Un conto è un server che dovrà gestire un sito che fa 100 accessi al giorno, un altro è se ne fa 1 milione. 

Tornando al discorso dei domini gratuiti, come detto in molti mettono a disposizione spazio gratuito. In Italia uno dei piú famosi è senza dubbio Altervista, ora del gruppo Mondadori. Ci si iscrive e si ottiene dominio e spazio web su WordPress in pochi minuti. Possiamo anche ospitare delle pubblicità e ricevere denaro, parte del quale affluirà nelle casse di altervista.

Anche Google mette a disposizione dominio gratuito e spazio web con il suo BLOGGER. In questo caso la gestione è piú complicata e non si dispone del CMS Worpress, ormai divenuto uno standard. 

Altro sito che regala domini è Hostinger. Hostinger è il più grande fornitore di hosting gratuito che ridimensiona il business in oltre dieci paesi . 

Hostinger si concentra su hosting condiviso ricco di risorse e server virtuali . Il primo vanta ottimizzazioni per Word Press e backup giornalieri . Lo spazio concesso è soltanto di 2000 MB e quello dedicato alla banda è di  100GB. Ad ogni modo è sufficiente per chi vuole iniziare ad aprire un sito web ed è poco esperto.

C’è già un CMS preinstallato e si possono effettuare configurazioni di base, tramite il pannello di controllo. Sono offerte anche funzionalità aggiuntive come console Web SSH, Cron Job e editor DNS.