Calcolo prevalenza ventilatore un passo essenziale per la sicurezza del tuo impianto di ventilazione

Calcolo prevalenza ventilatore: un passo essenziale per la sicurezza del tuo impianto di ventilazione

La scelta del giusto ventilatore è un argomento molto delicato, una responsabilità da non sottovalutare che potrebbe compromettere, qualora si andasse incontro ad errori, la sicurezza dell’intero impianto. Se vuoi assicurarti di prendere la decisione giusta la prevalenza di un ventilatore è un fattore essenziale che non puoi non prendere in considerazione. L’argomento è sicuramente delicato, è facile incappare in termini tecnici e roboanti capaci di confondere le idee; trovare le giuste informazioni su internet rischia di diventare un’impresa, e una gran perdita di tempo. Con questo articolo speriamo di fornirvi delle indicazioni utili per fare un po’ di chiarezza, e di fornirvi le giuste fonti per muovervi con tranquillità alla scelta della ventola che fa al caso vostro.

Prevalenza di un ventilatore, che cos’è e perché è così importante?

La prevalenza di un ventilatore è un fattore chiave quando si ha a che fare con la scelta dei ventilatori. Essa viene spesso chiamata pressione statica, termine che sta ad indicare la pressione esercitata da gas quando questo è fermo. In genere è espressa da un valore di pressione relativa, che esprima tale valore in relazione alla pressione atmosferica. Detto in termini più semplici, la prevalenza di un ventilatore è il salto di pressione a cui si espone il gas aspirato, ossia la differenza tra la pressione statica del gas in entrata e quello in uscita. Calcolare la prevalenza di un ventilatore è un passaggio utilissimo al fine di massimizzare le prestazioni dell’intero impianto, e per evitare di acquistare una ventola che si mostri in seguito inutile ed incompatibile alle vostre esigenze.

Calcolo prevalenza ventilatore: cosa prendere in considerazione?

Abbiamo visto come il calcolo della prevalenza sia un passo obbligato per chi voglia evitare errori grossolani. Ora però dobbiamo chiederci cosa va preso in considerazione per una corretta valutazione di tale parametro. Il calcolo prevalenza ventilatore (leggi come fare https://ventilazionesicura.it/come-calcolare-la-prevalenza-di-un-ventilatore/) è senza dubbio un’operazione delicata, che richiede la presa in esame di diversi fattori. Sarà indispensabile considerare le condizioni di temperatura e umidità del fluido sul quale il macchinario andrà ad agire. Un altro parametro imprescindibile è la densità del fluido nelle condizioni di lavoro. Questa grandezza si misura in kg/m³, esprime la “pesantezza” di un metro cubo di gas. Proprio questo parametro è, il responsabile di tanti errori da parte degli interessati, capace come pochi altri di fuorviare il calcolo di prevalenza di un ventilatore.
Per trovare un riferimento standardizzato, le curve caratteristiche dei ventilatori sono indicate alla densità dell’aria standard (temperatura di 15 C°, pressione di 101325 Pa e una quasi totale assenza di umidità ), ma purtroppo in genere le condizioni di lavoro possono differire sensibilmente, rendendo la valutazione quanto mai complessa, come vedremo nel prossimo paragrafo.

Calcolo della portata del ventilatore, altro fattore chiave che non puoi sottovalutare

La portata di un ventilatore è un altro parametro che non puoi sottovalutare per la scelta della giusta ventola. Per portata di un ventilatore possiamo intendere diversi concetti. La portata volumetrica è quella grandezza che esprime la quantità di gas mobilitata per unità di tempo. Questo fattore in genere non desta preoccupazioni; esso infatti tende a rimanere costante alle variazioni di densità del fluido. La portata massica rappresenta invece la quantità di chili di gas trasportati per secondo. Tale parametro è invece suscettibile ad ampie oscillazioni al variare della densità del gas. Purtroppo, come già accennato nel paragrafo precedente, le curve dei ventilatori sono fornite in base alle condizioni di densità standard. Il calcolo della portata di un ventilatore non può essere trascurato quando si deve scegliere una ventola che sia davvero soddisfacente, ed è anche uno dei parametri più complessi da ottenere. La scelta di un ventilatore industriale non è affatto semplice e passa attraverso la presa in esame di diversi parametri. Ci auguriamo con questo articolo di avervi fornito i giusti strumenti per affrontare questa avventura in serenità.